Salernitana, Iervolino fissa gli obiettivi

Francesca De Simone

«Non saremo una squadra cuscinetto»: patron Iervolino mette in chiaro le cose, intervenendo alla radio partenopea Crc e si prepara a concretizzare le strategie di mercato messe a punto con il diesse De Sanctis e mister Nicola. Ci sono somme da tirare e trattative da portare a termine. L’obiettivo principale è quello di rinforzare il centrocampo. Si punta a vari profili ed a giocatori eclettici per puntellare la mediana. Per le corsie laterali, la prima operazione virtualmente chiusa è quella che riporta Zortea in granata. Si attende il nulla osta dell’Atalanta per consentire al giocatore di lavorare con il gruppo di Nicola già nel mini-ritiro in Turchia. Prosegue, intanto, il lavoro ai fianchi del Napoli, da parte del diesse De Sanctis per Demme: il corteggiamento va avanti ed il club di Iervolino spera di spuntarla al più presto. Si continua anche a tenere gli occhi puntati su Zurkowski, intenzionato, a quanto pare, a lasciare Firenze. La Salernitana sonda più piste e valuta anche proposte che arrivano dall’estero. Intanto, la scorsa settimana era nuovamente spuntato il nome di Djuricic, che il club granata, già in estate, su input di mister Nicola, aveva inseguito. Il serbo, però, liberatosi a parametro zero dal Sassuolo, era poi finito alla Samp. Per Djuric, invece, si continua a trattare con il Verona, ma l’epilogo non è vicino. C’è il nodo Bonazzoli da sciogliere. Il suo ingaggio, alto, scoraggia le pretendenti. Sempre sul fronte uscite c’è da definire la posizione di Gyomber. Così come si ragiona sull’offerta del Nottingham per Coulibaly. Se la proposta economica dovesse diventare allettante, la Salernitana avrebbe una pedina importante da dover rimpiazzare. Patron Iervolino, intanto, fissa gli obiettivi: “arrivare tra il decimo e il dodicesimo posto, fare bel gioco e far punti anche con le grandi”. Il Milan, primo avversario alla ripresa, è avvisato.

Leggi anche