Salernitana, la rosa vale quasi 100 milioni di euro

Michele Masturzo

La sosta per i Mondiali in corso di svolgimento in Qatar permette di tracciare bilanci e di eseguire anche aggiornamenti agli addetti ai lavori. E’ il caso del sito Transfermarkt che ha aggiornato i valori delle rose delle squadre che partecipano ai principali campionati. Quello della Salernitana si attesta a 95,55 milioni di euro, una cifra mai fatta registrare in precedenza dal club granata. Il calciatore con la valutazione di mercato più importante del team dell’ippocampo è Boulaye Dia, quotato 12 milioni di euro, proprio quelli che la società del presidente Iervolino dovrà versare al Villareal per riscattare il senegalese. Subito dietro Dia, la maggior quotazione è quella di Piatek (11 milioni di euro, in leggero ribasso rispetto a quella precedente di 12). Sul podio c’è pure Daniliuc, il cui valore di mercato è stimato in 8 milioni di euro. E’entrato prepotentemente nella top ten Pasquale Mazzocchi, la cui quotazione è passata da 3,5 milioni a 5 milioni tondi tondi, grazie alle convocazioni (e all’esordio) in nazionale e alle ottime prove fornite in stagione, prima dell’infortunio che lo terrà ai box per un po’. E’ cresciuto sensibilmente anche il valore di mercato di Lassana Coulibaly (passato da 3 a 4 milioni di euro). Lievemente salita anche la quotazione di Sepe (da 1,4 a 1,5 milioni di euro). In ribasso, invece, le valutazioni di Maggiore (da 8,50 a 7,50 milioni di euro) e Lovato (6,50, in precedenza era 7), frenati dagli infortuni in questa prima parte dell’avventura in granata. E’ sceso anche il valore di mercato di Sambia (da 4,50 a 3,50 milioni), oggetto misterioso di queste prime 15 giornate, Bronn (da 4 a 3 milioni) e Candreva (da 2,50 a 1,50), che pure sono stati impiegati stabilmente da mister Nicola. Lieve calo anche per Vilhena e Botheim (da 4 milioni a 3,80), oltre che per Kastanos (da 1,5 a 1,3 milioni) e Capezzi (da 600 mila a 500 mila).

Leggi anche