Salernitana, ritiro in Turchia dall’8 al 15 dicembre

Alessandro Ferro

Ritiro al Maxx in Turchia per la Salernitana. In attesa delle comunicazioni ufficiali, il club granata ha definito il programma di lavoro durante questa pausa per i Mondiali. Dopo una settimana di allenamenti a Salerno, da giovedì 8 a giovedì 15 dicembre la Salernitana si trasferirà in Turchia, per l’esattezza a Belek, a 40 chilometri da Antalya dove tutto il gruppo di lavoro, giocatori e staff, arriverà con aereo charter. Siamo nel sud della Turchia in una zona turistica rinomata e molto frequentata d’estate. La squadra granata alloggerà al Maxx Royal Golf Resort, hotel lussuoso sulla spiaggia di Belek. All’interno della struttura sono presenti anche due campi di gioco regolamentari dove la Salernitana sosterrà gli allenamenti. I campi, si legge sul sito del resort, hanno anche un sistema di drenaggio e irrigazione progettato e costruito secondo gli standard Fifa. Dopo il ritiro estivo svolto in Austria, anche in autunno la Salernitana si allenerà all’estero per prepararsi al meglio in vista della ripresa del campionato del 4 gennaio 2023. Se dal punto di vista logistico, hotel più spostamenti, il piano è già pronto, resta da definire quello delle amichevoli. Ce ne sarebbero due in programma durante il ritiro in Turchia. La prima sabato 10 dicembre, due giorni dopo l’arrivo in Turchia, contro il Fenerbahce, squadra di Istanbul, una delle più importanti con 19 campionati vinti. La seconda amichevole giovedì 15 dicembre contro l’Alanyaspor, altra squadra della massima serie turca che gioca ad Alanya, a 100 chilometri da Belek. Dopo aver disputato questo secondo test, la Salernitana tornerà in Italia per proseguire la preparazione a Salerno con altre amichevoli nella seconda parte di dicembre.

Leggi anche