Mourinho deve scegliere il sostituto di Zaniolo: Carles Perez è in vantaggio su El Shaarawy

Salernitana-Roma, le probabili formazioni

Castori rinuncia a Djuric, Strandberg e Veseli e cambia modulo. Gioca Obi alle spalle di Bonazzoli
Michele Masturzo

La Salernitana affronterà la Roma con un inedito 3-5-1-1. Senza Strandberg squalificato, Veseli e Djuric infortunati, mister Castori vara un nuovo spartito tattico col chiaro intento di soffocare la Roma col pressing e di ripartire in contropiede. Alle spalle di Bonazzoli, agirà Obi ma, a turno, potranno inserirsi in zona gol anche Mamadou Coulibaly e Capezzi.

Davanti a Belec ci saranno Bogdan, l'ex di turno Gyomber (ha disputato 6 partite in A con i giallorossi nella stagione 2015/16) e Jaroszynski; sulle corsie esterne confermati Kechrida e Ruggeri, fresco di convocazione da parte dell'Italia Under 20 del Ct Bollini per le sfide con i pari età della Polonia e della Serbia; ai lati di capitan Di Tacchio agiranno Coulibaly e Capezzi, con Obi sottopunta; al centro dell'attacco Bonazzoli. Simy, che sta lavorando per raggiungere la miglior condizione fisica, entrerà nel corso della ripresa.

La Roma, che ha iniziato la stagione vincendo contro la Fiorentina e qualificandosi per la fase a gironi della Conference League, giocherà con il 4-2-3-1. Mourinho confermerà Karsdorp, Mancini, Ibanez e Vina a guardia della porta di Rui Patricio; Cristante e Veretout formeranno la diga centrale; Carles Perez è in vantaggio su El Shaarawy per giocare con Pellegrini e Mkhitaryan alle spalle di Abraham, mentre Shomurodov pronto a subentrare nel corso del secondo tempo.

Leggi anche