La Fiorentina si aggiudica lo scontro diretto con l'Atalanta. Finiscono in parità Udinese-Lazio e Venezia-Genoa

Serie A, i gol della 26esima giornata

Il Sassuolo certifica la crisi dell'Inter: un solo punto nelle ultime 3 gare per i campioni d'Italia in carica
Michele Masturzo

Il Sassuolo si conferma bestia nera dell'Inter. Il team di Dionisi espugna San Siro e lo fa in grande stile, rifilando due reti nel primo tempo ai campioni d'Italia in carica. Prima Raspadori e poi Scamacca portano i neroverdi, che colpiscono anche un legno con l'ispiratissimo Berardi, sul doppio vantaggio all'intervallo. I cambi operati da Inzaghi nella ripresa regalano maggiore verve ai neroazzurri che, però, non riescono a violare la porta di Consigli. I padroni di casa trovano anche il gol nel recupero con De Vrij, ma l'azione è viziata da un fallo di mano di Di Marco e il Var annulla la rete. Per l'Inter un solo punto nelle ultime tre gare. Continua il lungo digiuno di Lautaro Martinez.

Il posticipo serale termina in parità. Deulofeu illude l'Udinese, riacciuffata in chiusura di tempo dal colpo di testa di Felipe Anderson su assist di Zaccagni. Al 93esimo i bianconeri colpiscono la traversa con Molina. La squadra di Sarri sale a quota 43, ad una lunghezza di distacco dall'Atalanta e a -4 dalla zona Champions.

Solo un punto più giù c'è la Fiorentina che si aggiudica lo scontro diretto in chiave europea con l'Atalanta. Piatek regala un successo pesantissimo all'undici di Italiano e, a suon di gol, cerca di non far rimpiangere Vlahovic ai tifosi della Viola. Gli orobici recriminano per il gol del pareggio annullato a Malinovski per la posizione irregolare di Hateboer, che però non è influente nell'azione.

Finisce 1-1 la sfida salvezza del Penzo tra Venezia e Genoa. Il quinto centro stagionale di Henry viene vanificato alla mezzora da Ekuban, che segna il suo primo gol con la maglia del Grifone in A. Il pareggio, alla fine, scontenta entrambe le squadre.

Leggi anche