Baronissi, 17enne aggredisce con un martello rivale in amore

Simona Cataldo

Lo hanno aspettato alla fermata del pullman, hanno atteso che gli altri viaggiatori si allontanassero e si sono avventati su di lui. Uno impugnando un piccolo martello, l’altro a mani nude. Lo hanno colpito e picchiato più volte, poi si sono dati alla fuga. Vent’anni la vittima, minorenni gli aggressori. Uno dei due, diciassettenne, è stato fermato dopo poco dai carabinieri.
Teatro dell’ennesimo episodio di violenza che vede, ancora una volta, protagonisti dei giovanissimi questa volta è Baronissi. Ieri pomeriggio, poco dopo le 15, la strada che conduce al parco della Rinascita, è diventata luogo di una dei conti tra ragazzi che ha rischiato di sfociare in una tragedia.
Accecato dalla gelosia per una ragazzina, il 17enne, con amico non ancora identificato, ha atteso il presunto rivale in amore e lo ho affrontato impugnando un martello. Diversi i colpi che gli ha dato alla testa, mentre l’altro, il complice, teneva fermo il malcapitato. Il 20enne, soccorso sul posto, è stato poi trasportato all’ospedale di Salerno dove è rimasto successivamente sotto osservazione. Per fortuna per lui nulla di grave: dieci giorni è stata la prognosi dei medici.
L’aggressore è stato fermato dai carabinieri e denunciato per lesioni e porto di oggetti atti ad offendere. I militari, coordinati dal comandante Carlo Santarpia della Compagnia di Mercato San Severino, indagano per capire anche i precedenti rapporti tra i ragazzi. Non è stato ancora individuato l’altro giovane che ha preso parte all’aggressione.

Leggi anche