Dopo l’ennesima tragedia sulla Statale Amalfitana, quella in cui ha perso la vita il 35enne Massimo De Rosa, la sindaca di Praiano Anna Maria Caso scrive al Prefetto Russo

Incidente Costiera, sindaca di Praiano scrive al Prefetto

Chiesta la convocazione urgente di un tavolo tecnico per mettere fine alle stragi sulle strade
Francesca De Simone

La tragica scomparsa di Massimo De Rosa, ennesima vittima della strada in Costiera Amalfitana, ha profondamente sconvolto la comunità di Praiano, ma anche i vicini centri della Divina. Una folla commossa, ieri pomeriggio, ha partecipato ai funerali del 35enne che ha perso la vita, in quel maledetto incidente, nel tratto tra Positano e Praiano. Il giorno dopo l’ennesimo dramma, si apre una profonda riflessione sulla pericolosità della Statale 163 Amalfitana, scambiata, soprattutto nei fine settimana, dalle moto di grossa cilindrata, per “l’autodromo di Monza”, così come ha scritto la sindaca di Praiano, Anna Maria Caso, nella lettera al Prefetto di Salerno, attraverso cui chiede la convocazione di un tavolo urgente ad hoc a Palazzo di Governo. Nel lungo post pubblicato su facebook, la sindaca parla anche dell’immenso dolore per la famiglia di Massimo e del senso di impotenza e rabbia laceranti per l’ennesima tragedia annunciata. Poi, la richiesta al Prefetto Francesco Russo, in cui evidenzia come l’incidente che ha strappato alla vita un giovane padre segni “un punto di non ritorno”. “Praiano – spiega Anna Maria Caso – vive questo problema in modo drammatico poiché il centro del Paese è compreso in circa 700 metri sulla Statale 163, dove si realizza gran parte della vita sociale del Paese”. “E le scorribande dei centauri – sottolinea ancora – sono un pericolo per tutti. Che si aggiunge all’atavico problema della viabilità”. L’Amministrazione con le poche risorse disponibili non riesce ad esercitare la necessaria funzione di controllo e prevenzione. Di qui l’invito alla convocazione urgente di un Tavolo Tecnico per l’ordine e la sicurezza pubblica in modo da fronteggiare, la problematica, per un’efficace risposta alla crescente richiesta di sicurezza da parte dei cittadini.

Leggi anche