La Samp perde con l’Udinese, il Sassuolo ferma il Monza

Michele Masturzo

La Sampdoria ricorda Gianluca Vialli ma non riesce ad onorare la sua memoria con una vittoria scaccia-crisi. La squadra di Stankovic va vicina al vantaggio: Silvestri si oppone alla conclusione di Gabbiadini. L’Udinese rischia di combinare un pasticcio difensivo, Djuricic fallisce una clamorosa occasione, calciando a lato a tu per tu col portiere avversario. La squadra di Sottil cresce col passare dei minuti, Samardzic chiama all’intervento Audero. Ma è ancora la Sampdoria a creare una chance nitida sbloccare il match: Vieira calcia alto in perfetta solitudine. Quindi Verre prova da lontanissimo a sorprendere Silvestri e per poco non pesca il jolly. Calcio d’angolo di Deulofeu e colpo di testa a lato di poco da parte di Bijol. Ancora Deulofeu inventa, dopo una serie di rimpalli la sfera arriva ad Ehizibue che con un preciso tocco d’esterno mette fuori causa Audero, spezzando l’equilibrio a 2 minuti dal 90esimo. Nel finale i friulani vanno vicini anche al raddoppio con Udogie. La Sampdoria non riesce a riequilibrare le sorti del match e resta al penultimo posto, l’Udinese conquista la settima piazza della classifica con 28 punti all’attivo.
Termina in parità la sfida tra Monza e Sassuolo. Ospiti in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Frattesi prolunga e capitan Ferrari spedisce il pallone alle spalle di Di Gregorio. Gli ospiti insistono: Laurentiè prima conclude a lato dalla distanza e poi su assist di Berardi colpisce una clamorosa traversa dal limite. Il team di mister Palladino riorganizza le idee e già in chiusura di tempo va vicino al pari col sinistro di Carlos Augusto alto di poco. Nel secondo tempo, il Sassuolo non riesce a liberare l’area e Caprari ne approfitta per calibrare un destro a giro su cui Consigli non riesce ad arrivare. Delizioso il tiro dell’attaccante che regala il pareggio ai brianzoli. Nel finale i neroverdi sprecano diverse opportunità per riportarsi in vantaggio. Il match termina 1-1, il Monza va a 22, il Sassuolo sale a quota 17.

Leggi anche