Salernitana, bisogna cedere gli elementi non funzionali

Michele Masturzo

Mancano tre giorni al raduno in città e, in attesa di rivedere in campo la squadra, mister Nicola è in costante contatto con De Sanctis per stabilire il da farsi in sede di mercato. Le prime 15 partite della stagione hanno fornito indicazioni precise sui giocatori che fanno al caso del tecnico ma anche di quelli che non sembrano rientrare nei piani. Per alcuni di loro, vedi Capezzi, Micai, Kastanos, (su Sambia ci sono valutazioni in corso) si cercherà una nuova collocazione.
Ma ci sono anche alcune questioni spinose da risolvere: il riferimento è ai calciatori in scadenza di contratto, come Radovanovic e Gyomber che, senza accordo per il rinnovo, a gennaio potrebbero anche cambiare aria. Ovviamente, elementi di simile esperienza, andrebbero rimpiazzati con calciatori di pari (o superiore valore). Non è un caso, quindi, che la Salernitana sia segnalata sulle tracce di difensori che conoscono la Serie A, come Ceccherini, Ferrari, Colley, Murillo o su profili che giocano all’estero a livelli importanti, come Kuscevic del Palmeiras. Il nome nuovo è quello di Gabbia, proposto al club granata. Il Milan, proprietario del cartellino, avrebbe addirittura paventato la possibilità di girare in granata pure il centrocampista Bakayoko, per il quale però i rossoneri dovrebbero partecipare al pagamento dell’ingaggio.
Con lo stop prolungato di Mazzocchi servono innesti anche sulle corsie laterali, almeno fin quando non tornerà a disposizione l’esterno napoletano. Gli atalantini Zortea e Ruggeri sono graditi all’allenatore e potrebbero arrivare in prestito fino a fine stagione. Servirebbero discorsi più approfonditi per Venuti e Ranieri (Fiorentina), Birindelli e Faraoni.
A centrocampo serve un ricambio di Bohinen e la Salernitana avrebbe chiesto informazioni al Napoli su Demme (sul quale sarebbe in vantaggio il Bologna). Piace anche Zurkowski, che a Firenze non è riuscito a ripetersi ai livelli di Empoli.
Più che di un giocatore di “rottura” come il succitato Bakayoko, la Salernitana avrebbe bisogno di una mezzala d’inserimento e il mercato conduce verso il clamoroso ritorno di Ederson o al giovane romanista Bove (sul quale da tempo sta lavorando il Lecce).
Per l’attacco (vanno sistemati Orlando e Kristoffersen, rimasti fuori rosa nel girone d’andata), Valencia avrebbe tre proposte dalla B. Bonazzoli partirà solo se la società riuscirà ad individuare un centravanti forte nel gioco aereo, Djuric e Dovbyk i nomi più gettonati, ma attenzione al possibile rientro in Italia dell’interista Esposito.

Leggi anche