Salernitana, un rinforzo in ogni reparto

Alessandro Ferro

A 44 giorni dall’apertura della sessione di riparazione sono numerose le idee di mercato. Dopo tanti anni riparazione non fa rima con rivoluzione per la Salernitana che deve puntellare l’organico allestito in estate. A gennaio ci saranno comunque alcuni movimenti che interessano tutte le zone del campo. Il club granata vuole prendere almeno un elemento per reparto. Partendo dalla difesa, si cerca un giocatore affidabile e di esperienza, che possa dare sicurezza al pacchetto anche in assenza di Fazio. Ceccherini del Verona è uno degli obiettivi. A centrocampo il rinforzo potrebbe arrivare dal sud America. La Salernitana segue la pista brasiliana sperando di effettuare, anche se non è semplice, un altro colpo alla Ederson. A proposito, il centrocampista protagonista l’anno scorso a Salerno della missione quasi impossibile riuscita della salvezza, difficilmente lascerà l’Atalanta a gennaio. Yazici, seguiti con insistenza in estate, è un’opzione complicata. In avanti è in partenza Bonazzoli. Su di lui, tra ingaggio e cartellino, la società ha investito una discreta somma in estate ma in questi primi tre mesi di campionato le attese non sono state rispettate. Il pistolero potrebbe andare al Verona e riabbracciare Verdi col quale, in maglia granata, è stato artefice della permanenza in serie A. Potrebbe invece lasciare Verona Djuric. Nicola lo riabbraccerebbe volentieri, il bosniaco resta un’idea di mercato anche perché conosce bene la piazza di Salerno, il lavoro del mister e si metterebbe a disposizione senza pretese di essere sempre titolare. E poi c’è da valutare con attenzione la situazione sugli esterni dopo l’infortunio di Mazzocchi, dato che Sambia al momento resta un oggetto misterioso. In dubbio le posizioni di Gyomber e Radovanovic.

Leggi anche