Botta e risposta in cima alla classifica: i rossoneri vincono a Venezia, i nerazzurri battono la Lazio

Serie A, 21^ giornata: in vetta l’Inter risponde al Milan

Il resoconto della seconda di ritorno
Francesca De Simone

Sorpasso e controsorpasso in testa alla classifica di serie A dopo la 21^ giornata in attesa di riallineare il campionato, a seguito delle gare saltate per Covid. La seconda di ritorno si apre con il Milan corsaro in Laguna. La squadra di Pioli si impone per 3-0 sul campo del Venezia. A sbloccare la gara ci pensa Ibra dopo appena due minuti, su assist di Leao, che ispira poi anche Hernandez per il raddoppio in avvio di ripresa. Il 3-0 lo firma sempre Hernandez su rigore al 59'.

Show del Sassuolo in casa dell'Empoli. I neroverdi vincono per 5-1, grazie ai suoi gioielli azzurri Raspadori, Berardi e Scamacca, tutti in rete. Già il primo tempo è dominato dagli ospiti. Berardi si guadagna il rigore al 13' (fallo di Henderson) e infila per il suo decimo centro in campionato. L'Empoli, però, al primo tiro in porta pareggia tre minuti dopo con una zampata di Henderson che sfrutta un'incertezza di Lopez in area. Ma gli ospiti non si fermano e Raspadori al 24' taglia a fette le blande protezioni dell'Empoli: dalla trequarti punta l'area, salta Ismajli e di destro infila sull'angolo lontano. Nella ripresa arriva la doppietta di Scamacca, intervallata dalla seconda marcatura di Raspadori.

Sulla vittoria dell'Atalanta in casa dell'Udinese per 6-2 c'è l'effetto Covid, con i friulani che arrivano a questo match con una settimana di non-lavoro e undici giocatori contati, più un paio di cambi che Cioffi spende solo perché non può farne a meno. Pasalic, Muriel e Malinovsky aprono le danze. Nella ripresa l'Udinese accorcia grazia all'autorete di Djimsiti e, dopo il secondo gol di Muriel, va di nuovo a segno con Beto. Maehle e Pessina fissano il punteggio.

Il Napoli liquida la pratica Sampdoria con un secco 1-0. Il gol partita lo firma Petagna al 43' del primo tempo, dopo la rete annullata a Juan Jesus per fuorigioco.

Scoppiettante, vivace e ricca di gol la sfida tra Roma e Juve, con i bianconeri che vincono per 4-3. Nel primo tempo botta e risposta con Abraham che porta in vantaggio i giallorossi all'11' e Dybala che ristabilisce l'equilibrio al 18'. Nella ripresa la Roma si riporta avanti con Mkhitaryan e poi con Pellegrini su punizione. La Juve ribalta con Locatelli

Kulusevski e De Sciglio. Nel finale il rigore fallito da Pellegrini impedisce alla squadra di Mourinho di ritrovare il pari. Da segnalare il brutto infortunio subito da Federico Chiesa: lesione del crociato e stagione finita per lui.

La sfida salvezza nel derby ligure se lo aggiudica lo Spezia che batte il Genoa a domicilio per 1-0: decisivo Bastoni al 14' del primo tempo.

Nel posticipo l'Inter si sbarazza della Lazio, vincendo per 2-1. Nerazzurri avanti con Bastoni. Immobile pareggia momentaneamente i conti al 35' del primo tempo. Nella ripresa Skriniar regala i tre punti alla squadra di Inzaghi

Leggi anche